le notizie che fanno testo, dal 2010

Costa Concordia: forse trovati resti dei due dispersi. Atteso test DNA

Sulla Costa Concordia sono stati ritrovati dei resti che si ipotizza possano essere le ossa dei due unici dispersi del naufragio, Russel Rebello, camariere di origini indiane, e Maria Grazia Trecarichi. Franco Gabrielli, seppur speranzoso, ricorda che la natura di questi resti "deve essere ancora definita attraverso il test del DNA",

"Sono stati ritrovati dei resti nella parte del relitto che il team dei sommozzatori di guardia costiera, marina militare e vigili del fuoco avevano individuato come uno dei target di maggior interesse. Resti che potrebbero essere riferiti alle persone che stiamo cercando. Abbiamo avvisato i familiari e nelle prossime ore intervereranno i Ris dei carabinieri per fare accertamenti e arrivare alla identificazione certa" annuncia il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli. Nella zona indicata sulle mappe di ricerca come "area 3 del centro nave" della Costa Concordia, infatti, sono stati ritrovati oggi alcuni resti, che si ipotizza possano essere le ossa dei due unici dispersi del naufragio, Russel Rebello, camariere di origini indiane, e Maria Grazia Trecarichi, la donna siciliana in viaggio con la figlia, salva. Per il momento, i resti sono rimasti nella Costa Concordia ma già nelle prossime ore i sub effettueranno un'altra immersione per riportare a terra le presunte ossa. Franco Gabrielli, infatti, precisa che "la natura di questi resti deve essere ancora definita attraverso il test del DNA", anche se ammette: "La posizione e la prima impressione fanno ritenere che siano i resti delle persone che stavamo cercando".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: