le notizie che fanno testo, dal 2010

Ronde incostituzionali ma solo un po'

La Corte Costituzionale dichiara le ronde illegittime se impiegate in situazioni di "disagio sociale". Possono solo segnalare eventi che creano danni alla "sicurezza urbana".

Le ronde tanto discusse previste nel pacchetto sicurezza del 2008-2009 sono state in parte avallate dalla Corte Costituzionale e in parte no. Con la sentenza numero 226 la Corte ha stabilito che cittadini non armati possono segnalare quegli eventi che potrebbero creare una danno alla "sicurezza urbana" ma dichiara le ronde illegittime quando impiegate in situazioni di "disagio sociale". In questo caso, infatti, la competenza riguarda la politica dei servizi sociali regionali. I primi dubbi sulla anti-costituzionalità delle ronde la aveva espressa a suo tempo il leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro, affermando che era inammissibile sostituire con la poliza privata il ruolo delle istituzioni pubbliche. Soddisfatto comunque il Ministro Roberto Maroni perché in definitiva la sentenza della Corte Costituzionale "conferma la legittimita" della legge.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: