le notizie che fanno testo, dal 2010

Corrado Passera cinguetta su Twitter: patrimoniale? C'è già, è l'IMU

Corrado Passera sbarga su Twitter e dopo aver affermato che non creando una "lista unica Monti sia alla Camera sia al Senato si è persa una grande occasione" cinguetta con i suoi primi follower, chiarendo anche: "Patrimoniale è stata introdotta, si chiama IMU e basta".

Dopo Mario Monti, anche Corrado Passera sbarca ufficialmente su Twitter, rilanciando una intervista al Corriere della Sera dove precisa, senza mezzi termini, che "si è persa una grande occasione, io credevo al progetto di una lista unica Monti sia alla Camera sia al Senato". Corrado Passera, che su Twitter si descrive semplicemente come "papà di Sofia, Luigi, Luce e Giovanni. Marito di Giovanna. Amante dell'Italia. Ministro della Repubblica", spiega quindi di aver dato la sua disponibilità a candidarsi "senza pretese di ruoli presenti o futuri" e rivelando che "fino a poche ore prima di quella riunione del 28 dicembre sembrava tutto fatto" mentre "durante la riunione hanno prevalso le posizioni di Italia Futura, di Montezemolo, di Riccardi, di Casini". Per questo motivo, chiarisce al Corriere della Sera, si è "tirato fuori" dal progetto politico pur precisando che non farà "mancare il suo sostegno a Monti". La sua scelta di "tirarsi fuori", continua Corrado Passera, deriva dal fatto che "non si è creata quella nuova formazione forte e chiara che io auspicavo ma un insieme di liste collegate che certamente faranno un buon lavoro, rimanendo però esposte alle vecchie logiche di corrente". Passera sottolinea che comunque "il rapporto personale con Monti non è mai venuto meno" e che non accetterebbe "mai di candidarsi contro Monti". Corrado Passera svela quindi come avrebbe voluto che fosse la sua idea di lista unica da portare alle elezioni politiche 2013: "Doveva innanzi tutto essere una cosa nuova, chiara e non legata a strutture preesistenti, con figure di primo piano sia della società che della politica beninteso, in particolare del mondo dell'impresa, delle professioni, dell'economia sociale con una grande attenzione ai temi della famiglia e della solidarietà, che oggi non sono rappresentati come sarebbe giusto che fosse. Avrei voluto un programma in alcuni punti più coraggioso. Una svolta più radicale". Su Twitter poi Corrado Passera ne approfitta per cinguettare con i suoi primi follower, rispondendo tra gli altri a nicolantonio de palm che gli chiede: "Perché no alla patrimoniale?". Passera non sembra avere dubbi, e chiarisce: "Perché la patrimoniale è stata introdotta, si chiama IMU e basta".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: