le notizie che fanno testo, dal 2010

Torino: percepisce contributi per terreni ma non va al pascolo

Operazione della Forestale nei Comuni di Forno Canavese e Roure, provincia di Torino.

"Il personale dei Comandi Stazione Forestali di Ala di Stura (Torino) e Pragelato, dopo un'accurata attività investigativa, accertava l'indebito percepimento di contributi pubblici mediante la fittizia attribuzione di titoli d'uso di terreni pascolivi e di pascolamenti mai effettuati da parte di un allevatore" viene diffuso in una nota del Corpo Forestale dello Stato.
Dal CFS continuano: "L'indagine veniva portata avanti incrociando le conoscenze del territorio e l'esperienza dei controlli di polizia veterinaria nonché sulla base dei dati forniti da Arpea (Agenzia Regionale Per l'Erogazione dei contributi all'Agricoltura), in particolare sull'avvenuto pascolamento e sulla titolarità d'uso dichiarata relativamente ai terreni in Comune di Forno Canavese e Roure."
I Forestali chiariscono in ultimo: "Dagli accertamenti espletati risultava non rispettato l'impegno di pascolo assunto con la domanda di erogazione di contributo pubblico da parte della società agricola richiedente, con il conseguente indebito percepimento di 5.174,82 euro per l'anno 2010 e di 3.889,32 euro per l'anno 2014, per un totale di 9.064,14 euro. Il personale dei Comandi stazione procedeva a segnalare all'Autorità Giudiziaria il titolare di un impresa agricola, per il reato previsto e punito dall'art. 640 bis del codice penale per aver indebitamente percepito un contributo pubblico utilizzando come artifizio la stipula di contratti di locazione di terreni agricoli senza avere l'intenzione di utilizzarlo per i fini dichiarati e cioè effettuarvi il pascolo come dimostrato per gli anni 2010 e 2014. Inoltre veniva contestualmente redatto verbale di contestazione amministrativa ex art. 3 L. 898/1986."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: