le notizie che fanno testo, dal 2010

USA vuole abbattere missili test Corea del Nord. Marines sbarcano in Australia

L'Armada di Trump ha navigato per giorni in direzione opposta alla Corea del Nord, ma nel frattempo gli USA proseguono il loro dispiegamentro militare nella penisola coreana e non solo. In Australia sono sbarcati i primi dei 1.250 marines "pronti a combattere" contro Pyongyang mentre il Pentagono valuta di intercettare ed abbattere il prossimo test missilistico della Corea del Nord.

Anche se fa sorridere la notizia che l'Armada di Trump ha navigato per giorni in direzione opposta alla Corea del Nord, la situazione nella penisola coreana continua a non essere simpatica.

Il sito Defense News rivela che la portaerei Carl Vinson, che a detta della Casa Bianca era già arrivata nel mar del Giappone, è invece letteralmente ancora in alto mare, nonché a quasi 6mila chilometri dalla Corea del Nord.

Ecco forse spiegato perché dopo il fallito test missilistico di Pyongyang domenica scorsa, gli Stati Uniti non hanno reagito alla provocazione di Kim Jong-un.

L'errore sarebbe stato causato dal mancato follow-up tra l'amministrazione Trump ed i responsabili della portaerei. Washington assicura però che entro il 25 aprile, data della fondazione dell'Armata popolare coreana, l'Armada sarà in prossimità delle coste nordcoreane. Ed a quanto pare in buona compagnia.

Secondo l'agenzia di stampa Yonhap della Corea del Sud, infatti, il Pentagono ha diretto verso la penisola coreana non una ma ben tre portaerei. Oltre alla Carl Vinson (CVN-70), accompagnata da un gruppo da battaglia composto da navi, sottomarini ed aerei, gli Stati Uniti hanno diretto nel mar del Giappone anche la Ronald Reagan (CVN-76) e la Nimitz (CVN-68). La portaerei Ronald Reagan, a propulsione nucleare, era di stanza nel porto di Yokosuka, in Giappone, dove gli americani hanno una propria base navale. La portaerei Nimitz, invece, normalmente si trova nella base navale di Kitsap, nello Stato di Washington, ma può raggiungere il Mar del Giappone in una settimana, la prossima secondo i sudcoreani.

Si ipotizza che le tre portaerei potrebbero essere usate per le esercitazioni congiunte che Stati Uniti e Corea del Sud stanno organizzando.

Nel frattempo, sono approdati a Darwin, città a nord dell'Australia, parte di quei 1.250 marines americani "pronti a combattere" contro la Corea del Nord. Secondo la Reuters, infatti, in Australia verrà schierato il più grande contingente aereo statunitense della storia in tempo di pace.

Il dispiegamento dei marines, che condurrano esercitazioni con le truppe australiane ed incontreranno anche le forze cinesi presenti nell'area, è stato deciso dopo che il ministro degli Esteri australiano Julie Bishop ha espresso preoccupazioni per le attività nucleari della Corea del Nord.

Funzionari dei servizi segreti degli Stati Uniti hanno invece riferito alla Nbc che l'amministrazione Trump ha inviato nella penisola coreana due caccia in grado di lanciare missili da crociera Tomahawk ad una distanza di 480 chilometri dal sito dei test nucleari della Corea del Nord. Bombardieri a lungo raggio americani, invece, sono stati posizionati nella base di Guam.

Infine, due fonti hanno riferito al Guardian che tra i piani di Donald Trump ci sarebbe anche quello che prevede di intercettare ed abbattere il prossimo test missilistico di Pyongyang. Ciò non avverrebbe, comunque, con il sistema THAAD, che può essere operativo non prima del 9 maggio quando i sudcoreani voteranno per il nuovo presidente. Le fonti hanno rivelato invece che gli USA starebbero pensando di utilizzare per l'abbattimento il sistema antimissile Aegis integrato sulle unità navali americane.

Esperti ed ex funzionari del Pentagono, però, non riescono proprio a capire come tale mossa possa allentare la tensione nella penisola coreana, avvertendo anzi che l'abbattimento di un missile nordcoreano durante un test rischierebbe di causare un'escalation che Washington potrebbe non essere in grado di controllare con conseguenze drammatiche per gli alleati Corea del Sud e Giappone.

© riproduzione riservata | online: | update: 19/04/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
USA vuole abbattere missili test Corea del Nord. Marines sbarcano in Australia
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI