le notizie che fanno testo, dal 2010

Nord Corea testa motore missile intercontinentale per ridurre in cenere radioattiva USA

La Corea del Nord non abbandona l'idea di possedere armi di distruzione di massa ed annuncia di aver testato con successo un nuovo motore per un missile balistico intercontinentale che, armato con un ordigno atomico, è in grado di ridurre "in cenere ogni sorgente del male sulla Terra inclusi gli Stati Uniti" come specifica Kim Jong-un.

La Corea del Nord non abbandona l'idea di possedere armi di distruzione di massa e con orgoglio annuncia di aver testato presso lo Sohae Space Center, ovviamente con successo, un nuovo motore per un missile balistico intercontinentale, quello in grado di raggiungere gli Stati Uniti con un ordigno atomico.
"Il successo del test garantisce la possibilità di un'altra forma di un attacco nucleare sugli imperialisti americani e sulle altre forze ostili" proclama infatti l'agenzia di stampa nordcoreana Kcna.
Il test di oggi è solo l'ultimo di quelli condotti, in ordine temporale, da Pyongyang negli ultimi mesi. Si inizia a gennaio con l'annuncio di un test con una bomba all'idrogeno, che si sospetta essere in realtà "solo" a fissione potenziata. Un mese dopo la Corea del Nord riattiva un reattore nucleare a plutonio, quello della centrale nucleare di Yongbyon, che potrebbe avere materiale sufficiente per ottenere una bomba nucleare all'anno. Poche settimane più tardi Kim Jong-un si mostra invece al mondo davanti a quella che il leader nordcoreano assicura essere una bomba nucleare miniaturizzata. Oggi infine la notizia di un motore per un missile balistico intercontinentale che servirà secondo le intenzioni di Kim Jong-un a "fermare ogni sorgente del male sulla Terra inclusi gli Stati Uniti e ridurli in cenere (radioattiva naturalmente, ndr) in modo tale che non possano sopravvivere sul nostro pianeta".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: