le notizie che fanno testo, dal 2010

Corea del Nord miniaturizza testate nucleari da montare su missili balistici

La Corea del Nord rivela di essere in grado di miniaturizzare le armi nucleari. Pyongyang sostiene quindi che è capace di rendere le testate nucleari abbastanza piccole da essere montate su dei missili balistici. Se l'annuncio della miniaturizzare delle armi nucleari sarà confermato da fonti indipendenti, rischierà di minare la stabilità nella penisola coreana.

La Corea del Nord rivela di essere in grado di miniaturizzare le armi nucleari. In sostanza, Pyongyang afferma che è capace di rendere le testate nucleari abbastanza piccole da essere montate su dei missili. Paradossalmente, solo ieri il Center for Strategic and International Studies statunitense aveva affermato che Pyongyang non ha la capacità di montare le testate nucleari sui missili. L'annuncio della Corea del Nord arriva pochi giorni dopo la foto che mostra il leader nordcoreano Kim Jong Un osservare quello che viene descritto come un lancio di un missile balistico da sottomarino. Sempre ieri, un alto funzionario militare degli Stati Uniti ha sostenuto che le foto che mostrano il lancio del missile sono state "manipolate".

Il Washington Post ricorda che la Corea del Nord possiede già diversi missili balistici di terra e che funzionari americani hanno avvertito che Pyongyang potrebbe potenzialmente essere in grado di lanciare un missile nucleare in grado di raggiungere gli Stati Uniti, anche se teoricamente finora un'arma simile non sarebbe stata ancora testata (per ovvi motivi). David Albright, un ex ispettore delle Nazioni Unite, ha affermato invece alla CNN che Pyongyang potrebbe possedere già dalle 10 alle 15 armi nucleari. La tecnologia per armare una testata nucleare su un missile balistico non è alla portata di tutti. Oltre a miniaturizzare l'arma nucleare, l'ordigno deve essere abbastanza resistente affinché sopporti il volo su un missile balistico nonché l'intenso calore generato nel rientro nell'atmosfera terrestre. Nonostante tali difficoltà, in un articolo pubblicato sul blog 38 North l'esperto di controllo sugli armamenti Jeffrey Lewis ha ipotizzato che Pyongyang era probabilmente in grado di portare a termine ciascuna delle tre fasi.

Se l'annuncio della miniaturizzare delle armi nucleari sarà confermato da fonti indipendenti, questo rischierà di minare ulteriormente la stabilità nella penisola coreana. Durante la recente visita a Seul, il segretario di Stato americano John Kerry ha accusato la Corea del Nord di "violare il diritto internazionale" poiché sta continuando a lavorare sui propri programmi di bombe e di missili nucleari, assicurando al contempo la Corea del Sud che gli Stati Uniti sarebbero stati pronti a difendere il suo alleato.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: