le notizie che fanno testo, dal 2010

Corea del Nord: lancio di missili al confine, sale di nuovo la tensione

Anche se l'attenzione internazionale attualmente è rivolta in Medio Oriente e in Ucraina, la Corea del Nord ha ripreso le azioni provocatorie al confine, con un lancio di missili verso il Mare del Giappone e verso le acque contese al largo della costa orientale della Penisola coreana.

Anche se l'attenzione internazionale attualmente è rivolta in Medio Oriente e in Ucraina, la Corea del Nord ha ripreso le azioni provocatorie al confine dopo alcuni giorni di tregua. Come riporta l'agenzia di stampa Misna, domenica due razzi a media gittata sono stati lanciati verso il Mare del Giappone (Mare orientale, secondo la geografia coreana) e oggi, attorno a mezzogiorno, i lanciarazzi nordcoreani hanno esploso almeno un centinaia di proiettili verso le acque contese al largo della costa orientale della Penisola coreana. Inoltre, l'artiglieria del Nord ha sparato dal suo estremo lembo di territorio a ridosso della linea di armistizio tra i due paesi, evitando solo per poche centinaia di metri la cittadina sudcoreana di Goseong. La Corea del Sud e l'alleato americano, che nel Paese ha circa 29.000 effettivi e diverse basi, hanno intensificato quindi la vigilanza, in vista anche delle prossime esercitazioni. La portaerei statunitense George Washington si sta infatti avvicinando alle coste sudcoreane per le previste manovre aeronavali congiunte nelle estreme acque meridionali della Penisola coreana dal 16 al 21 luglio, che precedono manovre trilaterali con il coinvolgimento della marina giapponese il 21 e 22 luglio in acque internazionali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: