le notizie che fanno testo, dal 2010

Corea del Nord e Corea del Sud: accordo su tregua, spenti altoparlanti

La Corea del Nord e la Corea del Sud hanno raggiunto un accordo che affievolisce le tensioni nella penisola. Pyongyang si è rammaricata per il recente ferimento di due soldati sudcoreani colpiti da delle mine antiuomo mentre Seoul ha spento gli altoparlanti.

Forse la minaccia di un bombardiere B-52 Stratofortress e un sottomarino a propulsione nucleare statunitense attorno alla penisola coreana ha fatto passare Kim Jong-un a più miti consigli. Dopo due giorni di intensi colloqui, la Corea del Nord e la Corea del Sud hanno infatti in serata raggiunto una nuova tregua. Pyongyang ha infatti espresso, come voleva la presidente della Corea del Sud Park Geun-hye, rammarico per il recente ferimento di due soldati sudcoreani colpiti da delle mine antiuomo. La Corea del Nord ha sempre negato di aver piazzato le mine e nella dichiarazione di tregua non se n'è assunta esplicitamente la responsabilità. Seoul ha quindi ha deciso di interrompere i messaggi di propaganda che da qualche giorno venivano diffusi attraverso gli altoparlanti sparsi lungo il confine, irritando il divinizzato leader nordcoreano che aveva lanciato un ultimatum. La Corea del Nord ha infine assicurato che porrà fine alla "stato quasi di guerra" diramato venerdì scorso. Seoul e Pyongyang sono comunque tecnicamente sempre in uno stato di "semi-guerra" dopo che quella di Corea del 1950-'53 si è conclusa con un armistizio e non con un trattato di pace.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: