le notizie che fanno testo, dal 2010

Corea del Nord annuncia di aver lanciato un missile balistico da sottomarino

La Corea del Nord ha comunicato che ha avuto successo il lancio di un missile balistico da sottomarino. Kim Jong-un ha descritto il missile di nuova concezione come "un'arma strategica di livello mondiale in grado di colpire e spazzare via in tutte le acque le forze ostili che violano la sovranità e la dignità della Corea del Nord".

La Corea del Nord ha comunicato oggi, sabato 9 maggio, che ha avuto successo il lancio di un missile balistico da sottomarino (SLBM). Secondo un rapporto dall'agenzia di stampa ufficiale nordcoreana Kcna, Kim Jong-un ha descritto il missile di nuova concezione come "un'arma strategica di livello mondiale in grado di colpire e spazzare via in tutte le acque le forze ostili che violano la sovranità e la dignità (della Corea del Nord, ndr)". Finora, non esiste una conferma ufficiale ed indipendete che il test sia stato veramente effettuato, il quale andrebbe a violare le sanzioni imposte dall'ONU che vietano a Pyongyang di utilizzare la tecnologia dei missili balistici. Nel 2012 infatti la Corea del Nord aveva rivelato di aver lanciato con successo un satellite in orbita, evento condannato dalla comunità internazionale convinta del fatto che fosse in realtà un test missilistico balistico mascherato. La tecnologia SLBM (submarine-launched ballistic missile) porterebbe la minaccia nucleare nordcoreana ad un nuovo livello, perché permetterebbe a Pyongyang di attaccare ben oltre la penisola coreana. All'inizio del 2015, alcune immagini satellitari avrebbero effettivamente rivelato che la Corea del Nord aveva un nuovo sottomarino che per gli analisti USA sembrava essere dotato di strumentazione per il lancio verticale sia di missili da crociera che balistici. La Corea del Sud per il momento non ha commentato il lancio annunciato da Kim Jong-un ma avvertono che la Corea del Nord ha minacciato di sparare contro le navi sudcoreane che, secondo Pyongyang, starebbero violando il confine conteso nel Mar Giallo. Seoul ha promesso che risponderà "severamente" a qualsiasi provocazione, visto che è la terza volta in una settimana che la Corea del Nord ha diramato una tale minaccia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: