le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma Napoli Coppa Italia: chiuse Curva Sud e Nord per una gara

Il Giudice Sportivo, in merito alla partita Roma - Napoli terminata 3 - 2 del 5 febbraio 2014 di Coppa Italia (Tim Cup), ha sanzionato la Roma, per "comportamento discriminatorio per motivi di origine territoriale" a causa dei cori romanisti nei confronti di quelli napolitani, con la chiusura per una gara dei settori "Curva Sud e Curva Nord".

In un comunicato ufficiale il Giudice Sportivo, in merito alla partita Roma - Napoli terminata 3 - 2 del 5 febbraio 2014 di Coppa Italia (Tim Cup), delibera di "sanzionare la soc. Roma con l'ammenda di 50mila euro e con l'obbligo di disputare una gara con i settori "Curva Sud e Curva Nord" privi di spettatori, disponendo la revoca della sospensione della sanzione disposta con provvedimento del 21 ottobre 2013". Nel rapporto, infatti, si legge che nel corso della partita i tre rappresentanti della Procura "percepivano in modo chiaro e forte il coro - lavali lavali lavali col fuoco o Vesuvio lavali col fuoco - intonato dai tifosi romanisti della Curva Sud intera al 15esimo del primo tempo e al 46esimo del secondo tempo. Analogo coro proveniente dalla Curva Nord, al secondo del primo tempo veniva percepito chiaramente dai due rappresentanti situati verso la Curva Nord e al centro del campo. Tale coro era intonato da una parte dei tifosi che occupava la fascia di curva più prossima al settore ospiti, pari a circa 1/5 del totale. Identico coro intonato al trentesimo del secondo tempo veniva percepito dal rappresentante più vicino alla Curva Sud e interessava l'intera curva". Nel rapporto del giudice sportivo si precisa quindi che "la condotta dei sostenitori della Roma, integra inequivocabilmente gli estremi del 'comportamento discriminatorio per motivi di origine territoriale' ".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Coppa Italia# euro# Napoli# Roma# Sud# tifosi# Tim Cup# Vesuvio