le notizie che fanno testo, dal 2010

Genny 'a carogna arrestato dalla Digos perché "istigatore delle violenze"

La Digos, su richiesta della Procura di Roma, ha arrestato Gennaro De Tommaso, meglio noto come "Genny 'a carogna", per i fatti accaduti il 3 maggio scorso durante la finale di Coppa Italia. Sotto accusa anche la maglietta "Speziale libero".

Dopo circa 4 mesi da quanto accaduto il 3 maggio scorso in occasione della finale di Coppa Italia, la Digos di Roma ha arrestato Gennaro De Tommaso, meglio noto come "Genny 'a carogna" mentre altre quattro persone sono state denunciate e sottoposte a obbligo di firma. La richiesta di arresto è della Procura di Roma, i cui magistrati accusano Genny 'a carogna di concorso in resistenza a pubblico ufficiale, lancio di materiale pericoloso e invasione di campo in occasione di manifestazioni sportive. L'ultrà napoletano è inoltre accusato di violazione in merito al "divieto di striscioni e cartelli incitanti alla violenza o recanti ingiurie o minacce", poiché in occasione della finale di Coppa Italia Genny 'a carogna indossava una maglietta con la scritta "Speziale libero". L'avvocato Giuseppe Lipera, difensore di Antonino Speziale, l'ultrà del Catania condannato per l'omicidio preterintenzionale dell'ispettore capo di polizia Filippo Raciti avvenuto nel 2007, però sottolinea: "In scienza e coscienza mi sento di affermare che la scritta 'Speziale libero' non è affatto un incitamento alla violenza, o un'ingiuria, o una minaccia, ma è esclusivamente l'esternazione del principio di manifestazione del libero pensiero, sancito dall'art. 21 della Costituzione Italiana che non mi risulta sia stato ancora abrogato". Sembra che la Digos consideri Genny a' carogna "leader e istigatore delle violenze" che si sono verificate alcune ore prima della finale di Coppa Italia, durante le quali sarebbe stato aggredito Daniele De Santis, che per l'accusa avrebbe sparato al tifoso partenopeo Ciro Esposito, morto dopo alcune settimane in ospedale. Gennaro De Tommaso sarebbe attualmente agli arresti domiciliari.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: