le notizie che fanno testo, dal 2010

Giovani industriali: senza crescita il Paese è morto

Federica Guidi, presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria afferma che "senza il rigore siamo un Paese spacciato. Ma senza crescita siamo un Paese morto".

Nello stesso giorno in cui vengono pubblicati i dati del rapporto Istat che evidenziano come in Italia ci siano troppi pensionati (e troppi con pensioni al limite della sopravvivenza), arriva anche il grido dei giovani industriali. A parlare è Federica Guidi, presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria, durante la relazione che ha presentato al 40esimo convegno dei giovani industriali. Per Federica Guidi al situazione dell'Italia "è grave e seria", tanto che "l'arte di arrangiarsi non basta più", e continua affermando che "senza il rigore siamo un Paese spacciato. Ma senza crescita siamo un Paese morto". Per i giovani industriali ci sarebbe quindi bisogno di maggiori liberalizzazioni, di una seria riforma fiscale e di una semplificazione della pubblica amministrazione. E forse anche di una società che scommetta realmente sul lavoro dei giovani, perchè sono loro la vera crescita del Paese.

© riproduzione riservata | online: | update: 24/07/2010

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Giovani industriali: senza crescita il Paese è morto
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI