le notizie che fanno testo, dal 2010

Confindustria, Squinzi: il disagio delle imprese dura da più di 5 anni

"Il disagio delle imprese ormai dura da più di cinque anni" sottolinea oggi Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, all'iniziativa degli industriali di Torino e del Piemonte dal titolo "Senza impresa non c'è ripresa", che lancia anche un progetto online dove "ogni imprenditore potrà realizzare un video di 30 secondi e inserirlo sul sito internet, per raccontare cosa non vada in Italia".

"Vogliamo rendere noto, per chi non l'avesse capito, che il disagio delle imprese ormai dura da più di cinque anni" sottolinea oggi Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, all'iniziativa degli industriali di Torino e del Piemonte, riuniti per chiedere "un grande cambiamento culturale nei confronti dell'impresa". "Direi che il titolo 'Senza impresa non c'è ripresa' che è stato creato per questa manifestazione sia la fotografia esatta di quello che deve essere il nostro futuro", ha quindi aggiunto Squinzi di fronte a una platea di 600 imprenditori. A spiegare l'iniziativa è Licia Mattioli, la presidente dell'Unione industriale di Torino, che lancia la "marcia dei 40mila" in versione digitale. Da venerdì 14 febbraio, infatti, su www.ripresaeimpresa.it "ogni imprenditore potrà realizzare un video di 30 secondi e inserirlo sul sito internet, per raccontare cosa non vada in Italia e dare una scossa, non distruttiva come quella dei Forconi, ma con amore", spiega Marco Testa, ideatore del progetto. Come si legge in un manifesto, le oltre 5mila aziende piemontesi iscritte a Confindustria chiedono quindi al governo "una terapia d'urto e riforme strutturali" in grado di rilanciare "il ruolo centrale dell'industria e dell'impresa", proponendo alcune strategie da adottare per far ripartire l'economia italiana ed uscire dalla crisi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: