le notizie che fanno testo, dal 2010

Parmigiano Reggiano, Grana Padano export record,nonostante "pirateria"

Parmigiano Reggiano e Grana Padano, nonostante la crisi e le contraffazioni del marchio e del prodotto attorno al mondo, segnano un boom di esportazioni con un più 33 per cento nel 2011. Ma il Parmesan continua ad essere diffuso in tutti i continenti.

Il Parmigiano Reggiano e Grana Padano sono ricercatissimi all'estero e, sia pur con la concorrenza sleale delle contraffazioni, i due formaggi italiani registrano un aumento record nel 2011, addirittura del 33%. La Coldiretti conferma il boom di esportazioni e rivela che questo è un "trend che da continuità alla performance positiva realizzata nel 2010 quanto Parmigiano Reggiano e il Grana Padano hanno messo a segno un aumento del 26 per cento sui mercati mondiali". Ovviamente la piaga della contraffazione, non solo del marchio ma anche del prodotto, è sempre una piaga commerciale che taglia forti quote di mercato. Negli Stati Uniti ad esempio sarebbe originale solamente "una scaglia su otto" secondo l'organizzazione degli agricoltori fondata da Paolo Bonomi. Coldiretti infatti sottolinea che "l'andamento sui mercati internazionali potrebbe ulteriormente migliorare da una più efficace tutela delle denominazioni. Il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano sono i formaggi italiani più copiati nel mondo con il Parmesan diffuso in tutti i continenti, dagli Stati Uniti al Canada, dall'Australia fino al Giappone, ma in vendita c'è anche il Parmesao in Brasile, il Regianito in Argentina, Reggiano e Parmesano in tutto il Sud America, ma anche Pamesello in Belgio o Parmezan in Romania". Negli Stati Uniti poi la questione è davvero ridicola: "a fronte di una importazione media dall'Italia di circa 10mila tonnellate all'anno di Parmigiano Reggiano e Grana Padano, si producono - riferisce la Coldiretti - quasi 70mila tonnellate di Parmesan, tra Wisconsin, New York e California". Una vera e propria "pirateria" internazionale che però non sembra fermare la forza e la qualità dell'originalità italiana.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: