le notizie che fanno testo, dal 2010

Coldiretti: cibo buttato nutrirebbe 44 mln di persone

La Coldiretti, in occasione della "Biodomenica", spiega che in Italia il 30% del cibo acquistato viene poi buttato nella spazzatura, che nutrirebbe circa 44 milioni di persone, per un valore di 37 miliardi di euro (3% del nostro Prodotto Interno Lordo).

La Coldiretti sottolinea, in occasione della "Biodomenica", che gli italiani buttano del cestino della spazzatura cibo pari a nutrice circa 44 milioni di persone, per un valore di 37 miliardi di euro, che è più o meno il 3% del nostro Prodotto Interno Lordo (PIL). I dati sono stati stilati attraverso un'indagine di "Last Minute Market" dell'Università di Bologna, che evidenzia che i cibi più a rischio sono affettati, pane, frutta, verdura e latticini. Insomma, buona parte degli alimenti.
La Coldiretti, attraverso anche l'iniziativa oggi promossa a Roma in via dei Fori Imperiali chiamata "la tavola degli avanzi", invita i cittadini a utilizzare al meglio tutte quelle pietanze che avanzano e che, se da sole non formerebbero un pasto completo, unite insieme potrebbero creare anche un piatto ricco e saporito. Le statistiche dimostrano infatti che in Italia il 30% del cibo acquistato viene poi buttato. Sono molti gli esempi a dimostrazione, dalla classica frittata di pasta (fatta con gli spaghetti del giorno prima avanzati) alla tradizionale ribollita. Per la frutta, invece, si consiglia una buona macedonia, ma di ricette se ne possono creare a centinaia, con un po' di fantasia e buon senso.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# alimenti# Bologna# cibo# Coldiretti# euro# Italia# pane# PIL# Roma# Università