le notizie che fanno testo, dal 2010

Coldiretti: agricoltura in calo ma presto ripresa

La Coldiretti sottolinea i dati riguardanti il settore dell'agricoltura in concomitanza della diffusione di quelli riguardanti il PIL al secondo trimestre del 2010, resi noti dall'Istat. Il settore agricolo è l'unico che registra un calo del valore aggiunto, anche se potrebbe tornare presto a rialzarsi.

La Coldiretti sottolinea i dati riguardanti il settore dell'agricoltura in concomitanza della diffusione di quelli riguardanti il PIL al secondo trimestre del 2010, resi noti dall'Istat. La Coldiretti evidenzia che il settore agricolo è l'unico che registra un calo del valore aggiunto, anche se potrebbe tornare a rialzarsi nella seconda metà dell'anno.
La speranza arriva dal fatto che "a luglio, rispetto allo scorso anno, si segnala secondo l'Ismea un aumento del 12% nelle coltivazioni" - come afferma la Coldiretti - mentre per gli llevamenti l'aumento è stato del 6% con incrementi maggiori per i lattiero caseari".
Da sottolineare che l'aumento dei cereali è ridotto invece all'1% mentre le colture industriali perdono il 7%. "I suini cedono il 3% come i bovini e bufalini", aggiunge la Coldiretti che evidenzia che "solo pochi centesimi, infatti, sono pagati agli agricoltori nei campi, ma diventano euro al consumo, con un aumento dei prezzi degli alimenti pari in media a cinque volte".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# agricoltori# agricoltura# alimenti# Coldiretti# euro# Istat# PIL