le notizie che fanno testo, dal 2010

Uova contaminate, 2 positività: Codacons: Ministero tuteli non rassicuri

Il Codacons commenta le due positività alle uova contaminate con fipronil.

"Le rassicurazioni distribuite a piene mani da parte del Ministero delle Salute sulle uova contaminate con fipronil sono crollate come un castello di carte. Le due positività riscontrate nell'ambito dei controlli effettuati dagli Istituti zooprofilattici confermano quanto il buon senso suggeriva fin dall'inizio: era chiaro a tutti come fosse difficile, se non impossibile, garantire i consumatori italiani sul fronte delle uova contaminate" si rivela in un comunicato dal Codacons.
L'associazione dei consumatori chiarisce: "Piuttosto che affrettarsi a rassicurare i consumatori, il Ministero deve in primo luogo preoccuparsi di garantire una piena trasparenza nell'accesso alle informazioni, comunicando all'opinione pubblica aziende e prodotti coinvolti. Inoltre, la Ministra Lorenzin deve adesso disporre, attraverso i Nas, controlli capillari sul territorio, per assicurare che le uova contaminate da fipronil non finiscano sulle tavole degli italiani attraverso prodotti trasformati. Infine, è a questo punto necessario bloccare l'ingresso in Italia di alimenti che potrebbero essere stati realizzati con uova a rischio, così da tutelare la salute dei consumatori".
"Un nuovo scandalo alimentare mette a rischio la salute dei cittadini. - dichiara quindi il presidente Carlo Rienzi - Piuttosto che affrettarsi a rassicurarli, Beatrice Lorenzin si preoccupi di tutelare la salute dei cittadini".

© riproduzione riservata | online: | update: 21/08/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Uova contaminate, 2 positività: Codacons: Ministero tuteli non rassicuri
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI