le notizie che fanno testo, dal 2010

Sanità: 11 milioni di italiani rinunciano a cure. Non è da Paese civile, dice Codacons

"I dati diffusi dal Censis, secondo cui ha raggiunto quota 11 milioni il numero di cittadini italiani che rinunciano alle cure mediche a causa di difficoltà economiche, sono vergognosi e non degni di un paese civile. Lo afferma il Codacons, che rincara la dose", scrive in una nota l'associazione dei consumatori.

"I dati diffusi dal Censis, secondo cui ha raggiunto quota 11 milioni il numero di cittadini italiani che rinunciano alle cure mediche a causa di difficoltà economiche, sono vergognosi e non degni di un Paese civile" denuncia in una nota il Codacons.
«Il progressivo impoverimento delle famiglie a causa della crisi economica porta a rinunciare anche alle cure mediche - spiega il presidente Carlo Rienzi - Ma la colpa non è solo della crisi. Le liste d'attesa nella sanità pubblica in Italia sono lunghissime e insostenibili, e portano gli utenti a rinunciare alle cure, non potendo una fetta consistente delle famiglie sostenere i costi della sanità privata. Ciò comporta un peggioramento generalizzato delle condizioni di salute dei cittadini di cui sono responsabili prima di tutto le istituzioni, che negli hanno operato tagli lineari nella sanità con conseguente riduzione del servizio reso».

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: