le notizie che fanno testo, dal 2010

Padoan intervenga in difesa di Striscia la notizia attaccata da Agenzia Entrate, chiede Codacons

"Sul caso Striscia la notizia-Agenzia delle Entrate interviene a gamba tesa il Codacons, che difende il tg satirico di Antonio Ricci e chiede l'intervento diretto del Ministro dell'economia Pier Carlo Padoan", informa in una nota l'associazione dei consumatori.

"Sul caso Striscia la notizia - Agenzia delle Entrate interviene a gamba tesa il Codacons, che difende il tg satirico di Antonio Ricci e chiede l'intervento diretto del Ministro dell'economia Pier Carlo Padoan. - si riporta in un comunicato dall'associazione dei consumatori - Le minacce di querele da parte del direttore dell'Agenzia Rossella Orlandi sono inaccettabili. I servizi di Striscia non hanno fatto altro che sollevare un problema, da risolvere non con le carte bollate ma attraverso misure che vadano nell'interesse dei contribuenti e della stessa Agenzia."
"Se la Orlandi querelerà davvero il tg di Antonio Ricci - si continua dunque -, il Codacons interverrà in giudizio a difesa della trasmissione. La storia sembra ripetersi - denuncia inoltre l'associazione - Già nel 2009 l'allora direttore dell'Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, querelò il presidente Codacons Carlo Rienzi, colpevole di aver denunciato il fenomeno delle 'cartelle pazze' fornendo i numeri degli errori dell'amministrazione."
«Chiediamo l'intervento del Ministro Padoan affinché spieghi all'Agenzia che con le querele e le prove di forza non si risolvono i problemi, non si combatte l'evasione fiscale e non si rende un servizio al contribuente» afferma il presidente Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma.

© riproduzione riservata | online: | update: 16/05/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Padoan intervenga in difesa di Striscia la notizia attaccata da Agenzia Entrate, chiede Codacons
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI