le notizie che fanno testo, dal 2010

PIL: ancora meno 6% rispetto al livello pre crisi, dice Codacons

Il Codacons commenta i dati del PIL diffusi dall'Istat.

"La crescita del PIL italiano nel secondo trimestre è sicuramente incoraggiante, ma la realtà è davanti ai nostri occhi e non va persa di vista: l'Italia rimane convalescente nonostante una congiuntura economica decisamente favorevole, e la sua performance resta ancora molto lontana da quella dei principali partner europei" sottolinea in una nota il Codacons.
"Piano, quindi, a festeggiare i nuovi dati. Prima ancora di esultare e gridare al 'miracolo', infatti, è bene ricordare che l'Eurozona ha fatto registrare 17 trimestri consecutivi di crescita: dal 2013 a oggi l'economia nella zona-euro ha ricominciato a correre ma l'Italia ha approfittato solo parzialmente di questa circostanza positiva. - evidenzia l'associazione dei consumatori - Ecco perché serve molta cautela per parlare di 'fine della crisi', e chi lo fa altera la realtà a suo piacimento: rispetto alla fase pre-recessione, nel 2008, il livello del PIL italiano resta abbondantemente inferiore (di oltre il 6%). Senza contare che l'Eurozona nel suo complesso continua a fare meglio di noi: l'economia dei principali partner europei dell'Italia corre a un ritmo ancora inavvicinabile per il Belpaese, e il gap che ci separa dalle maggiori economie del continente non accenna a ridursi".

"Adesso in tanti festeggiano questi dati, ma in pochi ricordano che l'Europa continua a fare molto meglio di noi - commenta quindi il presidente Carlo Rienzi - Superare la palude dello 'zero-virgola' è sicuramente un segnale positivo, ma la strada per uscire definitivamente dalla crisi è ancora lunga e piena di insidie".

© riproduzione riservata | online: | update: 17/08/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
PIL: ancora meno 6% rispetto al livello pre crisi, dice Codacons
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI