le notizie che fanno testo, dal 2010

Nuovi treni per pendolari Lazio: servono anche più tratte e puntualità, dice Codacons

"Un'operazione di immagine che non migliorerà di molto le condizioni di viaggio dei pendolari laziali. Lo afferma il Codacons, commentando l'arrivo dei nuovi treni per i pendolari del Lazio Jazz e Vivalto a partire da domenica 13 marzo", illustra in una nota l'associazione dei consumatori.

"Un'operazione di immagine che non migliorerà di molto le condizioni di viaggio dei pendolari laziali. Lo afferma il Codacons - viene riportato in un comunicato dell'associazione dei consumatori -, commentando l'arrivo dei nuovi treni per i pendolari del Lazio Jazz e Vivalto a partire da domenica 13 marzo."
«Rinnovare la flotta non è la risposta giusta ai problemi dei pendolari di Roma e del Lazio - spiega il presidente Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma - Introdurre nuovi convogli non serve a nulla se poi i treni non partono in orario e le corse vengono soppresse. Lo dimostrano i problemi quotidiani vissuti da chi ogni giorno si sposta in treno per venire a lavorare a Roma. Va bene aumentare i posti a sedere, ma le corse vanno sensibilmente aumentate su tutte le tratte, non solo sulla Roma-Fiumicino, per venire incontro alle reali esigenze dei cittadini. Occorre poi garantire massima puntualità dei treni ed eliminare il fenomeno delle soppressioni improvvise che danneggia pesantemente i pendolari. Solo così - prosegue Rienzi - sarà possibile offrire un servizio migliore all'utenza e realizzare un cambiamento che non sia solo di facciata».

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: