le notizie che fanno testo, dal 2010

Mense scolastiche: quelle irregolari restituiscano rette a genitori, dice Codacons

"Dai controlli e dalle ispezioni dei Nas nelle mense scolastiche italiane emergono dati allarmanti, con 37 strutture chiuse e il 25% delle mense che presenta irregolarità", riferisce in un comunicato il Codacons.

"Dai controlli e dalle ispezioni dei NAS nelle mense scolastiche italiane emergono dati allarmanti, con 37 strutture chiuse e il 25% delle mense che presenta irregolarità" scrivono in una nota dal Codacons.
«Le scuole italiane non solo cadono a pezzi, ma vantano anche un servizio di ristorazione pessimo - denuncia il presidente Codacons, Carlo Rienzi - Le famiglie pagano costose rette per ricevere un servizio che, 1 volta su 4, risulta irregolare. La questione è estremamente delicata perché riguarda la salute di soggetti a rischio come i bambini, ai quali vengono somministrati anche cibi ammuffiti o scaduti, o sono costretti a consumare i pasti in condizioni igieniche precarie».
«Fare i controlli va bene, ma i NAS e le istituzioni competenti devono informare i genitori degli studenti circa i risultati delle ispezioni - prosegue Rienzi - Questo perché le famiglie che hanno mandato i figli in mense irregolari hanno diritto ad ottenere la restituzione delle rette pagate per il servizio di ristorazione e, nei casi più gravi, il risarcimento per i danni subiti e per i rischi sanitari corsi».

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# bambini# Carlo Rienzi# Codacons# genitori# NAS# scuole