le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezioni Roma, par condicio: Agcom denunciata per truffa agli elettori

"La Lista Codacons ha presentato oggi un esposto alla Procura della Repubblica di Roma contro l'Autorità per le comunicazioni, colpevole di aver pubblicato sul proprio sito un avviso parziale e privo di contenuti, allo scopo di danneggiare il candidato sindaco di Roma, Carlo Rienzi", segnala in un comunicato l'associazione dei consumatori.

"La Lista Codacons ha presentato oggi un esposto alla Procura della Repubblica di Roma contro l'Autorità per le comunicazioni, colpevole di aver pubblicato sul proprio sito un avviso parziale e privo di contenuti, allo scopo di danneggiare il candidato sindaco di Roma, Carlo Rienzi. - riporta in una nota l'associazione dei consumatori - Al centro della vicenda, la decisione del Tar Lazio dello scorso 27 maggio che, accogliendo il ricorso della Lista, bacchettava l'Autorità e la intimava ad obbligare le emittenti tv a dare adeguato spazio al candidato Carlo Rienzi."
"Una decisione che l'Agcom non deve aver gradito, dal momento che sul proprio sito ha dato solo comunicazione parziale del decreto del Tar, omettendo di inserire le critiche all'operato della stessa autorità e le conseguenze per le reti tv. Un atteggiamento incomprensibile quello dell'Agcom, che danneggia non solo Carlo Rienzi in qualità di candidato, ma tutti gli elettori, e sembra teso a difendere le proprie scelte e il proprio operato anche di fronte ai dubbi dei giudici, omettendo di pubblicare precise parti del decreto del Tar" prosegue il Codacons.
Viene fatto sapere in ultimo: "Per tale motivo la Lista Codacons ha diffidato l'Agcom a pubblicare integralmente il decreto presidenziale del Tar Lazio, e ha denunciato l'Autorità per le comunicazioni alla Procura di Roma, alla luce della possibile fattispecie di truffa agli elettori e omissione di atti d'ufficio. Intanto la Lista Codacons, per ovviare alla carenze dell'Agcom, pubblicherà domani una pagina a pagamento sui principali quotidiani, dando pubblicità della decisione del Tar."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: