le notizie che fanno testo, dal 2010

Dopo scandalo tempa Rossa governo ritiri emendamento: inizia boicottaggio Total, dice Codacons

"L'emendamento voluto dall'ex ministro Federica Guidi al centro dello scandalo portato alla luce dalla magistratura di Potenza, deve essere immediatamente annullato, e i partiti di ogni colore politico devono unirsi contro la lobby del petrolio e indire un referendum abrogativo della norma", fa sapere in una nota il Codacons.

"L'emendamento voluto dall'ex ministro Federica Guidi al centro dello scandalo portato alla luce dalla magistratura di Potenza - riporta in un comunicato il Codacons -, deve essere immediatamente annullato, e i partiti di ogni colore politico devono unirsi contro la lobby del petrolio e indire un referendum abrogativo della norma". L'associazione dei consumatori lancia inoltre una azione risarcitoria contro il governo e la Total.
«Da quanto emerso in queste ore appare evidente l'intenzione dell'esecutivo di favorire la compagnia petrolifera - spiega il presidente Carlo Rienzi - Questo produce un danno diretto ai cittadini, sia sul fronte economico che su quello ambientale, perché un singolo operatore del mercato ha potuto godere di illegittime agevolazioni grazie a rapporti di parentela con un ministro della Repubblica. Per tale motivo gli utenti italiani possono oggi costituirsi parte offesa nel procedimento penale e chiedere un risarcimento danni nei confronti del governo e della Total, attraverso la pagina che sarà pubblicata oggi sul sito www.codacons.it».
"Il Codacons lancia infine il boicottaggio del marchio Total, - annuncia - ingiustamente favorito dal governo nella vicenda dei lavori per il centro oli in contrada Tempa Rossa, e invita i cittadini a non effettuare rifornimento di carburante presso i distributori della nota compagnia petrolifera, come forma di protesta per il grave scandalo lucano."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: