le notizie che fanno testo, dal 2010

Crollo ponte A14: troppi incidenti, ora controlli straordinari chiede Codacons

Il Codacons commenta il crollo del cavalcavia sull'A14.

"Troppi incidenti negli ultimi due anni hanno visto protagonisti cavalcavia su strade e autostrade italiane, al punto che si rende necessario predisporre controlli straordinari su tutti i ponti che attraversano le arterie stradali" afferma in una nota il Codacons, commentando il crollo del ponte lungo l'autostrada A14 Adriatica all'altezza del chilometro 235 tra Camerano e Ancona Sud.

«Si tratta del quarto grave incidente in meno di due anni - denuncia il presidente Carlo Rienzi - Nel 2014 crollarono due viadotti in Sicilia, mentre nell'ottobre 2016 a cedere fu il cavalcavia di Annone, in provincia di Lecco. Il disastro di oggi porta nuovamente al centro dell'attenzione la questione della sicurezza di ponti e cavalcavia, già in passato oggetto di denunce da parte del Codacons».

"Nel 2013 infatti l'associazione si era rivolta con una istanza al Ministero dei Trasporti e ai Provveditorati Interregionali per le Opere Pubbliche - si illustra -, chiedendo di verificare il livello di sicurezza e la stabilità di viadotti e cavalcavia ubicati su strade urbane, extraurbane ed autostradali."

"Una richiesta purtroppo finita nel nulla, e alla quale non seguirono fatti concreti. Per tale motivo chiediamo oggi agli enti locali e ai proprietari di strade e autostrade di predisporre controlli straordinari urgenti su tutti i ponti stradali, al fine di verificarne la stabilità e garantire la sicurezza degli utenti" si espone in conclusione.

© riproduzione riservata | online: | update: 10/03/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Crollo ponte A14: troppi incidenti, ora controlli straordinari chiede Codacons
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI