le notizie che fanno testo, dal 2010

Canili Roma: per 15 anni affidamenti diretti. Esposto a Corte dei Conti dal Codacons

"E' l'ennesimo scandalo che investe Roma Capitale, oltre che l'ennesima e intollerabile forma di spreco di soldi pubblici" dichiara il presidente Codacons Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma, in merito a quanto emerso dall' istruttoria Anac sui canili romani.

«E' l'ennesimo scandalo che investe Roma Capitale, oltre che l'ennesima e intollerabile forma di spreco di soldi pubblici» dichiara il presidente Codacons Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma, in merito a quanto emerso dall'istruttoria Anac sui canili romani. Per 15 anni, infatti, ci sono stati affidamenti diretti alle associazioni mentre ora il Campidoglio ha indetto un bando di gara europea per assegnare l'appalto della "Muratella" e di "Ponte Marconi".
«Abbiamo deciso di presentare un esposto urgente alla Corte dei Conti del Lazio, affinché accerti i danni per l'erario insiti nella gestione dei canili capitolini - annuncia Rienzi - La spesa affrontata dall'amministrazione, infatti, è abnorme e quasi 4 volte superiore le tariffe medie fissate dal Ministero della Salute; soldi incomprensibilmente sottratti alla collettività e che in caso di irregolarità dovranno essere recuperati dal Comune».
"Il Codacons si costituirà inoltre parte offesa dinanzi la Procura di Roma - rivela in ultimo l'associazione dei consumatori -, cui l'Anac ha trasmesso gli atti dell'inchiesta, e se saranno accertati illeciti partirà una azione risarcitoria per conto delle associazioni danneggiate e di tutti i cinofili della capitale."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: