le notizie che fanno testo, dal 2010

Beppe Grillo paghi Comune per assemblea capitolina in streaming, dice Codacons

"E' stata trasmessa la diretta streaming della prima assemblea capitolina, visibile sul sito del Comune di Roma, sul blog di Beppe Grillo e su numerose altre testate presenti in Campidoglio. Ci chiediamo se non sia il caso che il Comune chieda un compenso a quei siti web che fanno pubblicità e che trasmettono in diretta i lavori del Campidoglio", segnala in un comunicato il Codacons.

"E' stata trasmessa ieri la diretta streaming della prima assemblea capitolina, visibile sul sito del Comune di Roma, sul blog di Beppe Grillo e su numerose altre testate presenti in Campidoglio. Una apertura ai cittadini raggiunta grazie al Codacons, che nella mattinata di ieri aveva chiesto e ottenuto che la seduta fosse trasmessa da chiunque ne facesse richiesta, senza privilegi e favoritismi" viene esposto in un comunicato dell'associazione dei consumatori.
Il Codacons informa: "Il sito del Comune di Roma tuttavia, come riporta oggi il Corriere della Sera, ha avuto problemi tecnici e si è impallato. Circostanza che ha finito per favorire il blog di Grillo e tutti quei siti internet che fanno pubblicità e hanno mandato in onda la diretta."
"Il Codacons, che già ieri aveva espresso perplessità in merito alla scelta del M5S di pubblicizzare lo streaming sul blog di Beppe Grillo, chiede oggi al sindaco Virginia Raggi di accertare le cause dei problemi tecnici che hanno impedito ai cittadini di seguire l'assemblea capitolina sul sito del Comune, dirottandoli di fatto su siti web che vivono di pubblicità commerciale" si prosegue.
«Ci chiediamo se non sia il caso che il Comune chieda un compenso a quei siti web che fanno pubblicità e che trasmettono in diretta i lavori del Campidoglio, considerato che i cittadini romani, se vogliono seguire in streaming le sedute, sono costretti a subire messaggi pubblicitari - dichiara il presidente Carlo Rienzi - Siamo favorevoli alla trasparenza ma riteniamo che le assemblee capitoline vadano trasmesse solo da quei siti che non fanno pubblicità».

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: