le notizie che fanno testo, dal 2010

Banca Popolare Vicenza: a bancomat non dà soldi ma li addebita, denuncia Codacons

"Per Banca Popolare di Vicenza si segnalano problemi anche sul fronte delle operazioni di prelievo agli sportelli bancomat dell'istituto vicentino. Come accaduto a Roma, quando un utente ha tentato di prelevare contanti presso il bancomat Bpvi nella centralissima Piazza Venezia, vedendosi addebitato l'importo richiesto senza che lo sportello emettesse banconote", riferisce in una nota il Codacons.

"Non solo azionisti. Per Banca Popolare di Vicenza si segnalano problemi anche sul fronte delle operazioni di prelievo agli sportelli bancomat dell'istituto vicentino. Come accaduto a Roma quando un utente ha tentato di prelevare contanti presso il bancomat Bpvi nella centralissima Piazza Venezia, vedendosi addebitato l'importo richiesto senza che lo sportello emettesse banconote" denuncia in una nota il Codacons che ha ricostruito la vicenda attraverso un proprio ispettore che ha assistito alla scena e fornito assistenza al cittadino danneggiato.
L'associazione dei consumatori spiega infatti: "Attorno alle ore 20:40 del 23 giugno l'utente eseguiva una normale operazione di prelievo contanti presso lo sportello bancomat della Banca Popolare di Vicenza sito in Piazza Venezia a Roma. Lo schermo non forniva alcuna informazione circa problemi tecnici o impossibilità di prelevare, e così il cittadino portava a termine l'operazione per un importo di 70 euro."
"Lo sportello restituiva la carta e informava del completamento del prelievo ma - si precisa -, con grande sorpresa dell'utente e di altri cittadini in fila per prelevare, lo stesso non emetteva alcuna banconota, nemmeno dopo diversi minuti di attesa. Nonostante ciò, sul conto corrente dell'utente venivano immediatamente scalati 70 euro a titolo di prelievo."
"Ora il cittadino dovrà avviare un lungo e incerto iter per ottenere la restituzione della cifra scalata dal proprio conto - denuncia il Codacons - e se Bpvi non accetterà le richieste dell'utente danneggiato, sarà inevitabile una azione risarcitoria da parte della nostra associazione nei confronti dell'istituto di credito e una denuncia penale in Procura."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: