le notizie che fanno testo, dal 2010

Lettera con proiettili e minacce ai Mastella

Alla villa dei Mastella viene recapitata una lettera con cinque proiettili e delle minacce di morte indirizzate a Sandra Lonardo, Stefano Caldoro, Severino Nappi e Nicola Cosentino.

Recapitata alla villa di Clemente Mastella, leader dei Popolari UDEUR, una lettera minatoria con 5 proiettili, di cui due esplosi e gli altri tre no.
La lettera è firmata Nuove Brigate Rosse ed è però indirizzata alla moglie del politico, Sandra Lonardo. Oltre ai proiettili anche minacce di morte non solo per la Lonardo ma anche per Stefano Caldoro, presidente della Campania, Severino Nappi, Assessore al Lavoro e Nicola Cosentino sottosegretario all'Economia e coordinatore regionale del PdL.
Questa non è la prima minaccia ricevuta dai Mastella. Nell'ultimo mese sono arrivate molte telefonate delle stesso tipo.
Persino quando Sandra Lonardo era ricoverata in ospedale avrebbe ricevuto alcune telefonate di minacce.
Da Facebook Sandra Lonardo però risponde che è serena e "determinata a continuare nel mio Lavoro in rappresentanza della gente che mi ha dato fiducia", scrive ma aggiunge che queste minacce alla sua famiglia devono far riflettere tutti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: