le notizie che fanno testo, dal 2010

Claudio Scajola: indagato a Roma per finanziamento illecito ai partiti

Claudio Scajola è indagato, per la vicenda dell'acquisto dell'appartamento situato nei pressi del Colosseo, dalla Procura di Roma per finanziamento illecito ai partiti politici. L'ex ministro dello Sviluppo economico si dice "sereno".

Claudio Scajola è indagato, per la vicenda dell'acquisto dell'appartamento situato nei pressi del Colosseo, dalla Procura di Roma per finanziamento illecito ai partiti politici. L'inchiesta è stata aperta dopo l'invio di alcuni atti che furono trasmessi dalla procura di Perugia, che aveva chiuso l'inchiesta sull'ex ministro dello Sviluppo economico lo scorso maggio. Sul caso indagano i carabinieri del Ros e la Guardia di Finanza. Claudio Scajola si dice "sereno", affermando che alla fine sarà chiarita la sua "estraneità" riguardo questa vicenda, che era nata indagando su un presunto giro di corruzione in merito ad appalti per le Grandi opere sui lavori per il G8. L'ex ministro Scajola ha sempre negato qualsiasi coinvolgimento, spiegando che non era a conoscenza del fatto che una parte della casa di Via del Fagutale sarebbe stata pagata, secondo l'accusa, con 80 assegni circolari da 12.500 euro del costruttore Diego Anemone. Claudio Scajola spiega: "Attendo con la stessa serenità e la medesima riservatezza che hanno sinora contraddistinto il mio comportamento, che i magistrati romani portino a termine il loro lavoro, nella convinzione che verrà certamente chiarita la mia estraneità ai fatti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: