le notizie che fanno testo, dal 2010

Ciro Esposito: rinvio processo a 7 ottobre. Legale famiglia: non vittima dello sport ma della criminalità

La prima udienza del processo per la morte di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli accoltellato un anno fa, a poche ore dalla finale di Coppa Italia, è stata rinviata al 7 ottobre. L'avvocato della famiglia Esposito anticipa: "Chiederemo che Ciro sia dichiarato vittima della criminalità. Lo sport non ha alcun collegamento con questa gente".

La prima udienza del processo per la morte di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli accoltellato un anno fa, a poche ore dalla finale di Coppa Italia, è stata rinviata al 7 ottobre. Presente in tribunale Daniele De Santis detto "Gastone", l'ultrà giallorosso imputato di omicidio nei confronti del tifoso napoletano, che ha assistito in barella alla breve udienza davanti ai giudici della Terza corte d'Assise. De Santis è accusato di omicidio volontario, tentato omicidio e porto abusivo di armi. Nonostante il rinvio, i giudici hanno comunque accolto la richiesta di costituirsi parte civile del comune di Napoli. L'avvocato della famiglia Esposito anticipa: "Chiederemo che Ciro sia dichiarato vittima della criminalità. Lo sport non ha alcun collegamento con questa gente".

© riproduzione riservata | online: | update: 09/07/2015

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Ciro Esposito: rinvio processo a 7 ottobre. Legale famiglia: non vittima dello sport ma della criminalità
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Il sito utilizza cookie di 'terze parti', se prosegui la navigazione o chiudi il banner acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickquiCHIUDI