le notizie che fanno testo, dal 2010

Cina: per l'Anno della Fede si dona la Bibbia ai non cristiani

Anche nella Cina comunista si celebra l'Anno della Fede. La parrocchia della Medaglia Miracolosa di Pechino, oltre ad organizzare i "trecento giorni dell'Anno della Fede", ha lanciato l'iniziativa di donare due copie della Bibbia al mese ai non cristiani. E "numerosi di loro si sono iscritti al corso di catechismo", sottolinea l'Agenzia Fides.

L' Anno della Fede viene celebrato anche nella Cina comunista. Ad organizzare diverse iniziative è in particolare, come riporta l'Agenzia Fides, la parrocchia della Medaglia Miracolosa di Pechino (detta la chiesa dell'ovest della città), che "a cento giorni dall'inizio dell'Anno della Fede" (nella festa del Battesimo del Signore domenica 13 gennaio) ha promosso il concerto per le vocazioni intitolato "Luce della Fede", anche per creare "un contatto da vicino tra i parrocchiani ed i seminaristi" che "aiuta a conoscere la vocazione, a capire che ogni vocazione è il dono e il sacrificio di una famiglia cristiana, e la parrocchia è il loro sostegno" come spiega alla Fides il parroco don Zhang Hong Bo. Questa iniziativa della parrocchia della Medaglia Miracolosa di Pechino rientra in quelli che loro hanno chiamato i "trecento giorni dell'Anno della Fede". E se "a duecento giorni, intorno a Pasqua il tema principale sarà la promozione della vita consacrata delle suore" mentre "il terzo appuntamento sarà in collaborazione con le altre parrocchie", già da Natale si sono cominciate a donare (http://www.mainfatti.it/Cina/La-Cina-e-vicina-al-Vangelo-esce-testo-bilingue-cinese-italiano_046959033.htm) copie della Bibbia ai non cristiani della Cina. La parrocchia della Medaglia Miracolosa di Pechino ha infatto invitato (e impegnato) le altre parrocchie a donare durante l'Anno della Fede due copie della Bibbia al mese ai non cristiani e, come (http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=40818&lan=ita) rivela l'Agenzia Fides, "le prime 700 copie della Bibbia sono già arrivate nelle mani dei destinatari, insieme al bollettino parrocchiale sull'evangelizzazione e ad altro materiale missionario - sottolineando - La risposta è già arrivata: numerosi di loro si sono iscritti al corso di catechismo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: