le notizie che fanno testo, dal 2010

Morto cardinale Ersilio Tonini: "il Signore mi ha fatto vivere un po' nel futuro"

Si è spento all'età di 99 anni il cardinale Ersilio Tonini, arcivescovo emerito di Ravenna-Cervia, il più anziano porporato vivente. Il cardinale Tonini, molto presente nel mondo della comunicazione, spiegava che il modo migliore per testimoniare la fede nel mondo contemporaneo "è quello della fraternità".

Si è spento all'età di 99 anni il cardinale Ersilio Tonini, arcivescovo emerito di Ravenna-Cervia, il più anziano porporato vivente. Quanto il cardinale Tonini compì 95 anni, Radio vaticana lo intervistò, ed oggi ripropone le risposte che diede a Sergio Centofanti. "Io ho vissuto la mia infanzia, fino ai 9-10-11 anni, proprio in attesa di ciò che il Signore mi facesse capire che desiderava da me" ricordava il cardinale Tonini, entrato in seminario a 11 anni ed ordinato sacerdote a 22 anni, proseguendo: "Avevo una gran voglia di studiare, di essere pronto con gli studi e poi addirittura di incominciare a conoscere qualche lingua, perché capivo che c'erano dei disegni Dio in vista del mio futuro. Devo ringraziare il Signore, perché mi ha fatto vivere un po' nel futuro quando ero ragazzetto e mi è servito parecchio, perché quando questi grandi desideri di bene afferrano un ragazzo all'inizio della sua vita, ebbene, allora tutti i sentimenti si muovono in quella direzione". Interrogato su come "testimoniare la fede nel mondo contemporaneo", il cardinale Tonini, molto presente nel mondo della comunicazione, spiegava che "il modo migliore è quello della fraternità: quando l'uomo che tu incontri, incontrando te capisce che incontra un suo fratello, che tu ci sei per apprezzarlo e sei a sua disposizione, sei lì per incoraggiarlo". Ersilio Tonini è stato nominato cardinale nel novembre del 1994 da Giovanni Paolo II, quando aveva già compiuto 80 anni, ma è da sempre una della figure più conosciute e popolari della Chiesa in Italia. In occasione del Capodanno 2004, anniversario dell'entrata in vigore della Costituzione, l'allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi nomina il cardinal Tonini Cavaliere di Gran Croce dell'ordine al merito della Repubblica italiana, ed il porporato commenta: "Vedo in questa decisione un segno importante del riconoscimento del valore dell'azione della Chiesa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: