le notizie che fanno testo, dal 2010

Attentato Parigi: il mistero della scarpa da ginnastica. Video

L'attentato di Parigi oggi contro la redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo sembra essere stato compiuto da "aggressori con un grado di abilità e di calma che si ottiene solamente grazie ad un addestramento militare avanzato". Mentre continua la caccia all'uomo, aleggia il mistero della scarpa da ginnastica, quella raccolta da uno dei terroristi sotto lo sportello dell'auto utilizzata per la fuga.

L'attentato di Parigi contro la redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo è stato compiuto da "aggressori con un grado di abilità e di calma che si ottiene solamente grazie ad un addestramento militare avanzato" come osservano David Blair and Holly Watt del Telegraph. I due giornalisti evidenziano infatti, come raccontato da alcuni testimoni, che uno dei terroristi dopo l'attacco a Parigi di oggi appena fuori dagli uffici della rivista Charlie Hebdo ha alzato l'indice destro in un gesto che è stato adottato dagli islamisti radicali, tra cui Al Qaida. Un testimone inoltre racconterebbe che uno degli aggressori, dopo l'attacco, ha intimato i passanti con un: "Dite ai media che si tratta di al-Qaeda in Yemen". Il gesto del dito indice alzato alluderebbe al "tawhid", ossia il principio-cardine su cui si basa nella cultura islamica il concetto dell'unità e dell'unicità di Dio (Allah).

I giornalisti del Telegraph osservano quindi che gli aggressori che hanno ucciso 12 persone dentro e fuori la redazione della rivista Charlie Hebdo a Parigi, uccidendo a sangue freddo anche un agente di polizia sparandogli in testa quando l'uomo era già a terra ferito, "hanno agito con una competenza e una calma che ha tutte le caratteristiche di addestramento militare avanzato". I due terroristi "erano anche completamente attrezzati per il loro compito omicida". Le immagini scattate sulla scena mostrano infatti, proseguono i due reporter, "due uomini vestiti di nero, i volti nascosti da un passamontagna. Ognuno è armato con un fucile automatico AK47. Essi indossano stivali stile militare e hanno un aspetto e modi da militari. Uno degli uomini indossa un giubbotto color sabbia apparentemente farcito con caricatori di riserva. Alcune testimonianze suggeriscono che un aggressore aveva anche un lanciagranate a razzo". In un video girato da alcune persone che si erano rifugiate sui tetti degli edifici durante l'attentato a Parigi di oggi si vedono poi i due terroristi muoversi in strada "usando le classiche tattiche di fanteria", con un uomo che avanza mentre l'altro gli copre le spalle. Inoltre, il Telegraph fa notare come i due aggressori non sprecano munizioni sparando due colpi alla volta per ogni bersaglio, tecnica nota come "double-tap".

Anche la fuga sembra essere meno concitata di quanto uno si aspetterebbe. I terroristi infatti non corrono via a tutta velocità con la Citroen utilizzata per lasciare il luogo del massacro ma partono in modo controllato, e poco distante abbandonano l'auto forse per proseguire con un altro mezzo. Infine, in un video si vede che prima di salire sull'auto uno dei due aggressori, quello non alla guida del veicolo, raccoglie dalla strada proprio sotto lo sportello della macchina quella che sembra una scarpa da ginnastica, non è chiaro se appartenente o meno al terrorista.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: