le notizie che fanno testo, dal 2010

Referendum Jobs Act: governo non può ignorare aumento 28% dei licenziamenti disciplinari

Cesare Damiano del PD riflette sul referendum sul Jobs Act.

"Le diatribe sulla ammissibilità dei tre referendum proposti dalla CGIL sui temi del lavoro, verranno risolte il prossimo 11 gennaio con la pronuncia della Consulta. Sui voucher il governo ha l'opportunità di sostenere i disegni di legge in discussione alla Commissione lavoro della Camera che propongono un ritorno alla legge Biagi del 2003: primo tra tutti quello firmato da 45 parlamentari del PD" osserva in una nota il presidente della Commissione Lavoro a Montecitorio Cesare Damiano.

"Sulla responsabilità solidale negli appalti presenteremo una proposta di legge che, in questo caso, suggerisce un ritorno alla normativa del governo Prodi del 2007. - precisa l'esponente PD - In essa era già prevista la tutela solidale di retribuzioni e contributi previdenziali. Infine, al legislatore non può sfuggire il fatto che i dati dell'Osservatorio dell'Inps denunciano una crescita del 28% dei licenziamenti disciplinari nei primi 8 mesi del 2016, dopo l'introduzione del Jobs Act. Tutti problemi che andranno comunque affrontati".

© riproduzione riservata | online: | update: 09/01/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Referendum Jobs Act: governo non può ignorare aumento 28% dei licenziamenti disciplinari
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI