le notizie che fanno testo, dal 2010

Inps: ricalcolo contributivo impossibile. Damiano (PD): su pensioni d'oro serve strada diversa

"Oggi, nel corso dell'audizione dell'Inps sulle 'pensioni d'oro' in Commissione Lavoro della Camera, abbiamo avuto conferma di ciò che già sapevamo: che il ricalcolo contributivo delle pensioni per tutti i lavoratori non è possibile", fa sapere in un comunicato Cesare Damiano, deputato dem.

"Oggi - riporta in un comunicato il deputato PD Cesare Damiano -, nel corso dell'audizione dell'Inps sulle 'pensioni d'oro' in Commissione Lavoro della Camera, abbiamo avuto conferma di ciò che già sapevamo: che il ricalcolo contributivo delle pensioni per tutti i lavoratori non è possibile".
"Non si tratta di un difetto imputabile all'Istituto, ma del fatto che le leggi sulla previdenza che si sono susseguite dai lontani anni '60 prevedevano diverse modalità di calcolo" spiega il parlamentare, precisando: "Prima del 1968 come è stato ricordato, le famose 'marche' settimanali o mensili erano la regola e non necessariamente erano calcolate sulla retribuzione realmente percepita. Quei dati, inoltre non sono mai stati informatizzati, in quanto non era necessario all'epoca avere un supporto diverso da quello cartaceo. Il discorso per il pubblico impiego riguarda l'intera categoria per la specifica modalità di calcolo adottata che prevedeva, fino al 1992, l'esclusivo riferimento agli anni di servizio e all'ultima retribuzione per il calcolo della pensione".
"Di fronte a questi dati tecnici oggettivi che l'Inps aveva già fornito alcuni anni fa in audizione, ma che abbiamo voluto nuovamente verificare, tutti i gruppi politici della Commissione hanno convenuto sulla necessità di trovare una strada diversa da quella del ricalcolo indicata dalla proposta di legge di Fratelli d'Italia in quanto non concretamente realizzabile" conclude l'esponente dem.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: