le notizie che fanno testo, dal 2010

Ericsson conferma licenziamenti: moral suasion governo inutile, dice Damiano

Cesare Damiano del PD sulla vertenza Ericsson.

"Il caso Ericsson - segnala in una nota il presidente della Commissione Lavoro a Montecitorio Cesare Damiano -, oggetto di un Question Time alla Camera al quale ha risposto il ministro Poletti, è emblematico: la multinazionale preferisce licenziare anziché ricorrere agli ammortizzatori sociali. È facile fare i democratici in Svezia e i colonialisti in Italia".
"Licenziare, in una azienda che continua a fare utili, è la dimostrazione di come sia diventata semplicemente retorica il riferimento alla 'vocazione sociale dell'impresa'. - denuncia - La 'moral suasion' del governo nei confronti dell'azienda non ha prodotto nessun risultato e le situazioni di difficoltà si stanno moltiplicando: i 150 tavoli di crisi ne sono la dimostrazione."

L'esponente dem espone in ultimo: "Il governo continui a esercitare la sua pressione nei confronti dell'impresa ma, al tempo stesso, si interroghi sulla necessità di cambiare alcune regole del mercato del lavoro. La prima, riguarda il tema dei licenziamenti: oggi è troppo facile e poco costoso licenziare e addirittura non conviene utilizzare la cassa integrazione. La seconda, riguarda gli ammortizzatori sociali: quelli che esistono sono insufficienti a tutelare adeguatamente i lavoratori. Va trovata una soluzione ad hoc che prolunghi il tempo delle tutele e costringa le aziende a utilizzare gli ammortizzatori prima di ricorrere ai licenziamenti."

© riproduzione riservata | online: | update: 15/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Ericsson conferma licenziamenti: moral suasion governo inutile, dice Damiano
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI