le notizie che fanno testo, dal 2010

Codice Appalti: decreto governo non elimina gare al massimo ribasso

"Il Decreto relativo al Codice degli Appalti che il governo ha inviato alle Camere non elimina le gare al massimo ribasso. Non vorremmo che le promesse fatte precedentemente dall'Esecutivo non fossero mantenute", scrive in una nota Cesare Damiano del Partito Democratico.

"Il Decreto relativo al codice degli appalti che il governo ha inviato alle Camere non elimina le gare al massimo ribasso. Non vorremmo che le promesse fatte precedentemente dall'esecutivo non fossero mantenute" avverte in un comunicato il deputato PD Cesare Damiano, aggiungendo: "Per noi le dichiarazioni fatte dai ministri in tal senso sono impegnative. Sarebbe opportuno cogliere il significato più profondo delle Direttive europee che limitano all'essenziale le aggiudicazioni con il criterio del prezzo più basso. Visti gli esiti negativi della sua applicazione nel nostro Paese sarebbe preferibile la sua cancellazione con l'adozione del solo criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.
"Non è necessario ricordare i fenomeni di corruzione strettamente legati al massimo ribasso, l'induzione al lavoro nero o il mancato rispetto dei minimi salariali. - conclude il parlamentare - Così come il tristemente famoso fenomeno delle opere incompiute. Il governo sia coerente con le sue dichiarazioni."

© riproduzione riservata | online: | update: 29/03/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Codice Appalti: decreto governo non elimina gare al massimo ribasso
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI