le notizie che fanno testo, dal 2010

Bonus 80 euro, restituire 80 euro è ingiusto: lasciarlo a incapienti, chiede Damiano (PD)

"Diventare lavoratori incapienti, vale a dire avere un reddito così basso (meno di 8.000 euro annui) da non essere tassati, e dover restituire per questo il bonus di 80 euro, è semplicemente assurdo ed ingiusto", commenta in un comunicato il parlamentare dem Cesare Damiano.

"Diventare lavoratori incapienti, vale a dire avere un reddito così basso (meno di 8.000 euro annui) da non essere tassati, e dover restituire per questo il bonus di 80 euro, è semplicemente assurdo ed ingiusto: si punisce chi ha il torto di diventare un lavoratore povero. In tempi di precarietà e di trionfo dei voucher non è difficile che accada. La legge va corretta. Facciamo presente che se il governo volesse estendere questa misura anche ai pensionati, tra di di essi gli incapienti sono alcuni milioni. Se l'obiettivo di Matteo Renzi è quello di aumentare le pensioni e gli stipendi più bassi anche gli incapienti dovranno avere il bonus: altrimenti si contraddice l'obiettivo che si dichiara di voler perseguire" segnala in una nota Cesare Damiano, deputato PD.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: