le notizie che fanno testo, dal 2010

Catalogna, Puigdemont prende (altro) tempo: dialogo con Madrid per 2 mesi

Il premier spagnolo Mariano Rajoy non è soddisfatto della risposta del leader della Catalogna Carles Puigdemont che allo scadere dell'ultimatum imposto dal governo centrale non parla di indipendenza ma di dialogo.

La Catalogna non è riuscita a chiarire la posizione sull'indipendenza della Regione, come chiesto dal premier Mariano Rajoy, nella lettera inviata oggi dal leader Carles Puigdemont al governo di Madrid.
Il ministro della Giustizia spagnolo, Rafael Catala, ha bollato infatti la missiva di Puigdemont come "non valida". Invece di chiarire in modo netto, come richiesto, se la Catalogna aveva "sì" o "no" dichiarato l'indipendenza, Puigdemont ha infatti chiesto "un dialogo sincero" con il governo centrale della durata di almeno "due mesi", tempo stimato dal leader della Generalitat per arrivare a stilare un accordo preliminare sulla separazione della Catalogna dalla Spagna. Tutto questo per sottolinare la "volontà" di Puigdemont a trovare una soluzione ed evitare lo scontro.
L'unica cosa che Puigdemont ha quindi confermato è che la dichiarazione unilaterale dell'indipendenza è stata effettivamente congelata il 10 ottobre scorso.

© riproduzione riservata | online: | update: 16/10/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Catalogna, Puigdemont prende (altro) tempo: dialogo con Madrid per 2 mesi
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI