le notizie che fanno testo, dal 2010

Saluto romano: Cassazione conferma che è reato

Il saluto romano è un reato. A confermarlo anche una sentenza della Cassazione, che respinge il ricorso di un 50enne condannato in appello perché durante una "pubblica riunione" aveva effettuato il saluto romano scandendo "slogan inneggianti al razzismo e al regime fascista".

L'apologia al fascismo, anche se spesso viene dimenticato, è un reato, e lo è anche il saluto romano, come ribadisce nella sentenza numero 35549 depositata oggi la Corte di Cassazione. La Suprema Corte, infatti, conferma la pena inflitta dalla Corte d'appello di Firenze ad un 50enne (dichiarando inammissibile il suo ricorso in Cassazione), che lo aveva condannato poiché durante una "pubblica riunione" aveva effettuato il saluto romano scandendo "slogan inneggianti al razzismo e al regime fascista". L'uomo aveva presentato ricorso in Cassazione poiché voleva tentare di dimostrare che non c'era certezza del fatto che il soggetto ritratto nella foto fosse proprio lui.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: