le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Ruby: Cassazione conferma assoluzione per Silvio Berlusconi

La Cassazione ha confermato l'assoluzione che diventa definitiva, di Silvio Berlusconi nel processo Ruby. Berlusconi era stato condannato in primo grado a 7 anni di carcere, poi assolto in appello dall'accusa di concussione per costrizione "perché il fatto non sussiste" e da quella di prostituzione minorile "perché il fatto non costituisce reato".

La sesta sezione penale della Corte di Cassazione ha confermato l’assoluzione di secondo grado, che diventa definitiva, di Silvio Berlusconi nel processo Ruby. L'ex premier era imputato di concussione per induzione e prostituzione minorile. Silvio Berlusconi era stato condannato in primo grado a 7 anni di carcere, poi assolto in appello dall'accusa di concussione per costrizione "perché il fatto non sussiste" e da quella di prostituzione minorile "perché il fatto non costituisce reato". La Cassazione ha quindi rigettato il ricorso del procuratore generale di Milano Pietro De Petri e anche il ricorso presentato dal procuratore generale Eduardo Scardaccione, che chidevano l'annullamento della sentenza di appello. Tra circa un mese si conosceranno le motivazioni della decisione dei supremi giudici. L'ex Cavaliere resta fra gli indagati dell’inchiesta "Ruby ter", in corso a Milano, per presunta corruzione di testimoni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: