le notizie che fanno testo, dal 2010

Cassazione: Porcellum incostituzionale? Dubbi non infondati

Una sentenza della Corte di Cassazione ammette che le preoccupazioni di alcuni cittadini che hanno sollevato dubbi sulla costituzionalità dell'attuale legge elettorale, il cosiddetto Porcellum, sono "rilevanti e non manifestamente infondate", e trasmette gli atti alla Consulta. Si riaccende il dibattito politico.

"Noi abbiamo una legge elettorale su cui grava un sospetto di incostituzionalità, sarebbe quindi bene che la politica dimostrasse di non voler cincischiare e risolvesse il problema prima della magistratura. Dobbiamo mettere in atto una clausola di salvaguardia, cioè innanzitutto rendere l'attuale legge elettorale certamente costituzionale" afferma da Torino il ministro per le Riforme Istituzionali, Gaetano Quagliariello, commentando la sentenza della Corte di Cassazione che trova "rilevanti e non manifestamente infondate" le preoccupazioni di alcuni cittadini che hanno sollevato dubbi sulla costituzionalità dell'attuale legge elettorale, ribattezzata "Porcellum". La Cassazione ha inoltre disposto la trasmissione immediata degli atti alla Corte Costituzionale. Anna Finocchiaro, senatrice del Pd, ribadisce quindi la necessità di abrogare immediatamente il Porcellum e tornare "al Mattarellum con le dovute correzioni" mentre Renato Brunetta (Pdl), pur dicendosi concorde a dei "ritocchi" insiste sul fatto che la legge elettorale dovrebbe essere cambiata sulla base delle riforme costituzionali che il governo Letta ha promesso di intraprendere.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: