le notizie che fanno testo, dal 2010

MotoGp Aragon,è Stoner il più veloce. Per Lorenzo Mondiale più lontano

Il pilota australiano su Honda Repsol domina il Gran Premio di Spagna davanti al suo compagno di squadra. Stoner incrementa il vantaggio in classifica su Lorenzo, solo terzo ad Aragon, che vede allontanatesi la sua riconferma di Campione del Mondo. Tra gli italiani Simoncelli chiude quarto mentre Valentino Rossi, partito dai box, è decimo.

Anche ad Aragon più veloce di tutti. E non di poco. Casey Stoner domina sul circuito spagnolo in sella alla sua Honda Repsol e guadagna altro vantaggio prezioso sul suo diretto contendente al titolo Jorge Lorenzo. Lo spagnolo di casa Yamaha è arrivato solo terzo dietro all'altra Honda di Daniel Pedrosa, in ritardo però di 14" dall'australiano capolista. Un buon quarto posto per l'italiano Marco Simoncelli (che però puntava al podio) con la Honda del team Gresini, che chiude davanti l'altra Yamaha di Ben Spies. Dietro lo statunitense si piazza una Suzuki, quella di Alvaro Bautista, che si lascia dietro la Ducati di Nicky Hayden davanti a quella non ufficiale del team Mapfre di Hestor Barberà. Nella Top 10 c'è anche Valentino Rossi che (partendo dai box) si accaparra l'ultimo posto utile dietro Cal Crutchlow cin sella alla Yamaha del team Tech3. Per la cronaca della gara c'è da segnalare la buona partenza di Spies che supera le due Honda, che però dopo poche curve viene recuperato prima da Stoner e poi da Pedrosa. Simoncelli si porta subito in quarta posizione, passando Hayden e Lorenzo, ma proprio quando punta Spies va lungo e perde tutto il vantaggio facendosi passare di nuovo da entrambe le Yamaha. Il campione del Mondo riesce a sorpassare Spies e si lancia all'inseguimento di Pedrosa che però è troppo distante. Valentino Rossi, partito dai box, supera anche Capirossi che è protagonista di un brutto incidente con Toni Elias della LCR Honda. Il bolognese della Ducati Pramac rimane a terra dolorante dopo la caduta. Poi Capirex si rialza, con una spalla contusa. La gara finisce con il dominio delle Honda che portano Stoner a raggiungere quota 44 punti davanti a Lorenzo. Chiudendo forse il Mondiale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: