le notizie che fanno testo, dal 2010

Carolina Kostner: appendo i pattini al chiodo. A luglio la decisione

Carolina Kostner sta seriamente pensando di abbandonare il mondo della gare per dedicarsi all'insegnamento, ma non solo. Dalla famiglia alla lirica, i progetti della pattinatrice.

Carolina Kostner sta pensando di appendere i pattini al chiodo. Letteralmente. La pattinatrice italiana che ormai ha vinto tutto (e di più) si confida a "Gente" in edicola da sabato 7 luglio, e confessa di stare pensando di "lasciare il pattinaggio, di ritirarmi, di non gareggiare più".
La decisione finale, Carolina Kostner, la dovrà prendere "entro luglio", quando dovrà capire se intende ancora allenarsi "in vista della Coppa del mondo che si svolgerà da ottobre a dicembre, oppure dire addio alle gare".
Ma a soli 25 anni, Carolina Kostner per l'amore del pattinaggio ha sacrificato "amici e affetti" oltre ad aver "sudato ogni singola vittoria", e non nega di vedere nel suo futuro "una famiglia, dei figli". Con Alex Schwazer (sì, proprio quello della pubblicità), naturalmente, pronto a partire per le Olimpiadi di Londra.
Carolina Kostner spiega le gesta di Alex Schwazer le seguirà solo in tv, e d'altronde la campionessa ha nel cassetto molti progetti da realizzare.
Prima di tutto, la Kostner desiderebbe dedicarsi "all'insegnamento per far crescere i futuri campioni" di pattinaggio. Ma tra gli obiettivi di Carolina Kostner anche finire gli studi universitari al Dams di Torino, perché ha "in progetto di disegnare un cartone animato da cui trarre un musical".
Ma la pattinatrice sottolinea anche come già da un anno crea da sola "i bozzetti dei costumi di gara che vengono poi impreziositi con cristalli Swarovski" (sponsor ufficiale della pattinatrice), senza contare che ha già ideato la linea di magliette per bambine "Special Edition Carolina Kostner".
Insomma, la "regina dei ghiacchi" probabilmente non rimarrà né con le mani in mano né senza lavoro anche se decidesse di dire addio al mondo delle gare, anche perché tra i tanti sogni c'è anche quello di dedicarsi "a tempo pieno al teatro e alla lirica", di cui è divenuta una appassionata dopo l'Opera on Ice andata in scena all'Arena di Verona lo scorso ottobre, e che verrà replicata il 22 settembre in vista di una possibile tournee mondiale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: