le notizie che fanno testo, dal 2010

Carolina Kostner: 1 anno e 4 mesi di squalifica per "complicità" con Alex Schwazer

La Seconda Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping condanna Carolina Kostner ad una squalifica di 1 anno e 4 mesi per aver "assicurato complicità" all'ex fidanzato Alex Schwazer, trovato positivo al doping prima delle Olimpiadi di Londra 2012, pur riconoscendo che la pattinatrice non ha "agito con colpa o negligenza significativa".

La Seconda Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, al termine dell’udienza dibattimentale tenuta il 16 gennaio presso lo Stadio Olimpico di Roma, ha squalificato per 1 anno e 4 mesi la pattinatrice sul ghiaccio Carolina Kostner per "la violazione di cui all’art. 2.8 delle Norme sportive antidoping" cioè "fornire assistenza, incoraggiamento e aiuto, istigare, dissimulare o assicurare ogni altro tipo di complicità in riferimento a una qualsiasi violazione o tentata violazione delle NSA". Carolina Kostner, invece, è stata assolta per la violazione dell’art. 3.3 delle applicabili NSA, cioè la "mancata collaborazione". Carolina Kostner è stata condannata quindi per aver coperto l'ex fidanzato marciatore Alex Schwazer, trovato positivo al doping prima delle Olimpiadi di Londra 2012. La squalifica di Carolina Kostner terminerà il 16 maggio 2016. Al termine della sua requisitoria il procuratore capo della procura Antidoping aveva già abbassato la richiesta di pena da 4 anni e 3 mesi a 2 anni e 3 mesi in base alla 'Lex mitior', legata al passaggio dalle vecchie NSA al nuovo Codice CSA 2015. Carolina Kostner si è quindi vista riconoscere anche l'attenuante dell'articolo 4.5.2.1, e cioè il "non aver agito con colpa o negligenza significativa", e da qui la squalifica ad 1 anno e 4 mesi. I legale della pattinatrice annuncia che ovviamente ci sarà il ricorso al Tas anche perché la stessa Carolina Kostner dichiara di pensare di aver "subito una ingiustizia", ammettendo ai cronisti presenti: "Sono molto amareggiata, molto delusa. Ma molto determinata nell'andare fino all'ultimo grado di giustizia".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: