le notizie che fanno testo, dal 2010

Melania Rea: interrogata per 9 ore amante di Parolisi

Ascoltata come persona informata sui fatti l'amante di Salavatore Parolisi, in carcere perché accusato dell'omicidio della moglie Melania Rea. Niente è trapelato dal lungo interrogatorio, che però pare si sia concentrato sulla relazione extraconiugale.

L'amante di Salvatore Parolisi, l'uomo accusato di aver ucciso la moglie Melania Rea, è stata interrogata per la prima volta come persona informata sui fatti. L'interrogatorio di Ludovica, la soldatessa che per circa due anni ha intrattenuto con Parolisi una relazione, sarebbe stata trattenuta dalle domande degli inquirenti per circa 9 ore, presso la caserma del Comando della Guardia forestale di Assergi (L'Aquila) per cercare di sviare l'attenzione dei giornalisti, che infatti non sono riusciti a carpire nemmeno una dichiarazione sulla lunga audizione. Ciò che si ipotizza è che il pool che indaga sulla morte di Melania Rea, scomparsa il 18 aprile scorso e ritrovata morta due giorni dopo nel teramano, uccisa da una serie di coltellate, abbia concentrato le proprie domande sugli incontri e le conversazioni che la soldatessa ebbe col caporalmaggiore, prima e dopo la morte di Melania, e sui colloqui telefonici che Ludovica ebbe con la giovane mamma di Somma Vesuvia visto che ad un certo punto la donna scoprì della relazione extraconiugale del marito, affontando l'amante. Ludovica sembra continuare a ritenere Salvatore Parolisi innocente.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: