le notizie che fanno testo, dal 2010

Melania Rea: difficile stabilire ora precisa della morte

Stando a prime indiscrezioni, l'ultimo esame autoptico sul corpo di Carmela Melania Rea si sarebbe reso necessario per cercare di fissare gli ultimi dettagli in merito alla dinamica dell'omicidio, cioè sulle ferite inferte e sull'ora della morte.

Stando a prime indiscrezioni, l'ultimo esame autoptico eseguito dal professor Tagliabracci sul corpo di Carmela Melania Rea si sarebbe reso necessario per cercare di fissare gli ultimi dettagli in merito alla dinamica dell'omicidio. Stando a quanto riporta repubblica.it, infatti, l'esame si sarebbe concentrato particolarmente sulle ferite rinvenute sul cadavere di Melania. Ferite che, a quanto pare, sarebbero state inferte durante una rapida colluttazione. Non vi sarebbero infatti segni del fatto che Carmela Melania Rea sia stata tramortita prima di essere colpita per decine di volte dal coltello del suo assassino. Sembra invece che sia impossibile stabilire con maggior precisione l'ora della morte. Il medico legale pare infatti che l'abbia fissata tra le 14 e le 17 di quel 18 aprile scorso, quando, stando al racconto del marito Salvatore Parolisi, Melania Rea sarebbe scomparsa da Colle San Marco. Due giorni dopo il cadavere è stato poi ritrovato a Ripe di Civitella, nel Bosco delle Casermette, a soli pochi chilometri di distanza dal luogo dove sarebbe sparita.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Melania Rea# omicidio# Ripe# Salvatore Parolisi