le notizie che fanno testo, dal 2010

Melania Rea:al centro del vertice in Procura il ruolo delle soldatesse

Alla Procura di Ascoli sarebbe in corso un nuovo vertice per fare il punto su alcune questioni in merito all'omicidio di Carmela Melania Rea. Al centro del vertice "il ruolo che alcune soldatesse potrebbero aver avuto in questa vicenda", come riporta l'Agi.

Alla Procura di Ascoli sarebbe in corso un nuovo vertice per fare il punto su alcune questioni in merito all'omicidio di Carmela Melania Rea. Il sostituto procuratore Umberto Monti, insieme al comandante provinciale dei carabinieri Colonnello Alessandro Patrizio e al capitano Roberto D'Ortona starebbe facendo il punto, tra le altre cose, sulla possibilità che l'arma del delitto possa essere un coltello a serramanico simile a quello che a gennaio avevano acquistato le soldatesse del Reggimento Piceno. Il coltello sarebbe stato acquistato per fare "un regalo" di fine corso al marito di Melania Rea, Salvatore Parolisi, loro istruttore. Come riporta l'Agi, infatti, sembra che "magistrati e carabinieri vogliono capire meglio il ruolo che alcune soldatesse potrebbero aver avuto in questa vicenda". Sembra che almeno una di queste, pare già interrogata, abbia avuto una relazione sentimentale con Salvatore Parolisi, circa un anno e mezzo fa. Nelle prossime ore, forse domani, comunque, il marito di Melania Rea avrà un nuovo colloquio con gli investigatori, per avere quindi la possibilità di chiarire eventualmente i dubbi degli inquirenti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: